la tigella un blog che non è un blog

Notizie che non lo erano (cit.)

10.13.2011 · Posted in cose di internet

9.000 like a una pagina Facebook (attualmente oltre 12.000, in realtà) e 3.500 invitati che hanno confermato la propria presenza ad un evento diventano una notizia. O almeno lo diventano per Metro e per il Guardian.

Sarò ingenua io, ma non vedo proprio dove sia la notizia: ogni giorno nascono in Rete (e in particolare su Facebook) pagine e eventi che promuovono iniziative più o meno politiche. Ma non sempre poi si ha una traduzione in reale attività, più o meno politica, per la semplice ragione che un like a una pagina richiede un click, partecipare a una manifestazione, a delle assemblee richiede invece tempo, consapevolezza, avere cose da dire e voglia di condividerle con altre persone.

Al tempo stesso, mi rendo conto che per i giornalisti pigri sia più semplice fare un giro tra social network, intercettare del movimento e trasformarlo in notizia che non uscire, incontrare persone, partecipare agli incontri preparatori delle manifestazioni del 15 ottobre e raccontare ciò che vi si discute, i contenuti intorno a cui ruota questa giornata di azione mondiale.

Troppo faticoso provare a capire il mondo che ci circonda per poi raccontarlo. Peccato solo che sia alla base del mestiere di giornalista.

Leave a Reply